La creatina, l’integratore più famoso ed efficace

Creatina
La creatina è una sostanza che si trova abitualmente nel corpo umano, principalmente nei muscoli. È prodotta dal nostro organismo in moderate quantità, ma può anche essere ottenuta da alcuni alimenti. Pesce e carni ne sono le migliori fonti. Per ottenere dosaggi superiori, la si può trovare anche sotto forma di integratore.

Creatina nello sport

La creatina è più comunemente usata per migliorare le prestazioni atletiche e aumentare la massa muscolare in atleti giovani e anziani. E’ l’integratore più testato al mondo e i risultati sono pressoché unanimemente positivi. La scienza sostiene che l’uso di creatina migliori le prestazioni atletiche durante attività fisiche di breve durata e ad alta intensità, come gli sprint e il sollevamento pesi (anche il bodybuilding).
Il suo utilizzo è molto diffuso sia tra gli atleti professionisti sia tra i dilettanti ed la sua efficacia è stata riconosciuta da molti atleti famosi. Generalmente l’integratore, in soluzione con carboidrati, aumenta ulteriormente i livelli di creatina muscolare più che la creatina da sola.

Creatina e salute

Oltre a migliorare le prestazioni atletiche, è utilizzata per curare l’insufficienza cardiaca congestizia (CHF), gli stati di depressione, il morbo di Parkinson, le malattie dei muscoli e dei nervi e il colesterolo alto. E ‘anche usata per rallentare il peggioramento della sclerosi laterale amiotrofica (SLA), l’artrite reumatoide e varie distrofie muscolari.
In Italia è ormai molto diffusa da diversi anni ma, per curiosità, gli americani utilizzano globalmente più di 4 milioni di chilogrammi di creatina ogni anno.

Come funziona

La creatina è coinvolta nella produzione di energia per i muscoli che devono svolgere un lavoro.
I vegetariani e le persone che hanno, per natura, livelli più bassi di creatina totale, quando iniziano l’assunzione di questo integratore, ottengono maggiori benefici rispetto alle persone che hanno fisiologicamente un livello di creatina più elevato. I muscoli scheletrici possono contenere solo una minima quantità di creatina. Questo è chiamato “punto di saturazione” e viene solitamente raggiunto dopo i primi giorni dall’inizio dell’assunzione. Assumendone dosi più elevate di quanto consigliato nella norma, non aumenterebbero le riserve. Per questo può essere importante assumere un integratore specifico. 
Se abbiamo necessità di aumentare i carichi e quindi la forza, assumiamola prima degli allenamenti.
Se vogliamo incrementare la massa muscolare, assumiamola subito dopo gli allenamenti, nella ormai famosa finestra anabolica.

A cura di  Vitamaker

 

Precedente Gruppi muscolari: come suddividere l'allenamento Successivo Ciliegie, frutto benefico